Aringhe marinate al tamarindo con insalata di crescione d’acqua, pimpinella e barbabietola

Stacks Image 112

Ingredienti

  • Aringhe crude
  • Crescione d’acqua
  • Pimpinella
  • Erba cipollina
  • Barbabietola rossa
  • Pasta di tamarindo
  • Senape
  • Aceto di mele
  • Olio d'oliva
  • Sale
  • Pepe
  • Peperoncino

Procedimento

1

Preparare una marinatura con pasta di tamarindo, senape, aceto di mele, olio extravergine di oliva, sale, pepe e peperoncino. Amalgamare bene gli ingredienti.

2

Sfilettare le aringhe e tagliarle a pezzettini

Nota

Per facilitare la masticazione, si può eliminare anche la pelle afferrandola da un lembo e tirando.

3

Incorporare le aringhe crude alla marinatura, coprire e trasferire in frigo per almeno due ore

4

Raccogliere e pulire una manciata di crescione di acqua e una di pimpinella, staccando le foglioline dai gambi più coriacei

5

Tagliare a dadini una fetta di barbabietola rossa cruda.

6

Disporre in un piatto il crescione, la pimpinella e la barbabietola, aggiungere poi le aringhe marinate e completare con qualche filo di erba cipollina tagliato a pezzetti

Nota

Se si desidera si può condire separatamente l’insalata, ma non è necessario in quanto sarà sufficiente la marinatura delle aringhe

Dr. Stefano Vendrame
Nutrizionista, Fulbright Alumnus,
Ph.D. Scienze della Nutrizione

Appunti di cucina

Questa ricetta fa parte del progetto

#GoWild

Cibo gratis, sostenibile, gustoso e salutare: quattro ottime ragioni per imparare ad utilizzare regolarmente le erbe selvatiche in cucina

I nostri progetti


Cosa è andato storto nella nostra dieta e come rimediare
Stacks Image 1539
Gestione dello Stress
Probiotici e Fermentati
Erbe Selvatiche in Cucina
Cucinare con le verdure crude

Stacks Image 1585
Da più di dieci anni, le intramontabili Domande al Nutrizionista. Segui il nostro canale su YouTube!

Stacks Image 1593
Vuoi studiare nutrizione in modo più sistematico? Segui il videocorso gratuito Nutrition Steps.

Stacks Image 1600